Le 15 cose da vedere a Rimini in bicicletta nel 2021

15 COSE DA VEDERE A RIMINI IN BICICLETTA

Basta dire “Rimini” e subito nella nostra mente si proiettano immagini della spiaggia e della movida, infatti, nel corso del tempo, questo incantevole luogo è diventato sinonimo di mare, estate e divertimento. Un pensiero molto riduttivo sulla città, poiché, il capoluogo della riviera romagnola ha molto da offrire ai propri visitatori.

Oltre divertimento al mare, infatti, Rimini è una splendida città che ha puntato sulla mobilità sostenibile e la riqualificazione urbana. È possibile vivere Rimini durante tutti i mesi dell’anno e non solo durante il periodo estivo: una città moderna ma anche ricca di storia, di grandi aree verdi e di arte.  Il mezzo ideale per godersi a pieno tutta la città è di certo la bicicletta: il centro storico è ben collegato a ciclabili che portano sia al mare che verso le colline dell’entroterra.

Ma cosa fare e quali cose da vedere a Rimini durante tutto l’anno e non solo in estate?

Guarda questo video se vuoi scoprire le 15 cose da vedere a RIMINI in bicicletta nel 2021.

I nostri 15 consigli sulle cose da vedere a Rimini

Come moltissime città italiane, anche Rimini è piena di storia romana, buon cibo e affascinanti attrazioni naturali da visitare durante tutte le stagioni.
Grazie al costante lavoro, soprattutto in ottica di rigenerazione urbana, sta diventando una città sempre più GREEN e adatta ai ciclo-turisti.
Per questo abbiamo pensato ad una lista di 15 cose da vedere a Rimini durante il tuo soggiorno, proprio in sella ad una bicicletta.
Ecco i nostri consigli:

  1. ARCO D’AUGUSTO
  2. TEMPIO MALATESTIANO
  3. PONTE DI TIBERIO
  4. BORGO SAN GIULIANO
  5. CASTEL SISMONDO
  6. PIAZZA TRE MARTIRI
  7. PIAZZA CAVOUR
  8. PARCO DEL MARE
  9. PALATA DEL PORTO
  10. DARSENA
  11. GRAND HOTEL
  12. PARCO DELLA CAVA
  13. PARCO MARECCHIA
  14. CICLABILE VALMARECCHIA
  15. COVIGNANO

1. ARCO DI AUGUSTO

All’inizio del centro storico troviamo uno dei simboli distintivi che anticamente fungeva da “porta d’ingresso” della città. Stiamo parlando del maestoso Arco d’Augusto, il più antico arco romano costruito nel 27 a.C. per volere del senato romano con lo scopo di celebrare l’imperatore Augusto. L’arco non è mai stato dotato di una porta (anche se ai lati possiamo notare i resti delle mura) perché venne costruito in tempi di pace durante i quali si era più propensi ad un’apertura nei confronti del viandante/straniero. Uno dei monumenti che bisogna vedere assolutamente in vacanza a Rimini.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---l'arco-d'augustole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-all'arco

2. TEMPIO MALATESTIANO

L’antica chiesa dedicata a San Francesco che nel corso del XV secolo fu ampliata e trasformata dal signore di Rimini, Sigismondo Pandolfo Malatesta, proprio per perpetuarne la sua gloria e della sua famiglia, infatti, l’interno del tempio venne arricchito da altari, cappelle e dipinti, alcuni dei quali realizzati dal celebre artista Giotto. L’imponente facciata esterna (incompiuta nella parte alta), opera dell’artista Leon Battista Alberti, è ispirata alle forme dell’arco trionfale romano. All’interno della bellissima cattedrale rinascimentale sono custoditi poi gli affreschi, i dipinti e le sculture dei celebri Piero della Francesca, Giotto e Agostino di Duccio.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---il-tempio-malatestianole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-davanti-al-duomo

3. PONTE DI TIBERIO

Altro simbolo della città, il Ponte di Tiberio costituisce il primo tratto della Via Emilia. Costruito in pietra d’Istria, presenta 5 arcate dove all’interno si inseriscono delle “edicole cieche”, ovvero delle strutture architettoniche relativamente piccole a forma di tempio. Notando attentamente poi, si nota che il ponte è effettivamente storto, infatti, l’asse è stato posto obliquamente per assecondare la corrente del fiume e ridurne la forza d’urto.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---il-ponte le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---il-ponte-di-tiberiole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-sul-ponte-di-tiberiole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---la-piazza-sull'acquale-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---ponte-di-tiberio-al-tramontole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---vista-serale-del-ponte

4. BORGO SAN GIULIANO

Attraversando il ponte di Tiberio e lasciandosi il centro alle spalle si arriva facilmente nel cuore di Rimini, nel borgo antico dei pescatori e gente di mare, San Giuliano, reso celebre dal maestro e regista Federico Fellini e dal poeta e sceneggiatore Tonino Guerra. Percorrere e perdersi tra i vicoli del quartiere è un’emozione da vivere assolutamente, ammirando e fotografando i tanti murales dipinti sui muri delle caratteristiche casette ad un piano tutte colorate. Da non perdere il LungoFiume degli Artisti, sulla foce del Marecchia: una via ciclopedonale piena di murales che raccontano storia e vita del passato marittimo arricchita grazie anche alle palafitte (trabucchi) presenti lungo il canale.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---la-piazza-sull'acqua le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---la-piazza-sull'acqua le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---famiglia-in-bici-al-borgo le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---il-borgo-san-giulianole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---i-murales-del-borgo-san-giuliano le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---i-murales-del-borgo-san-giuliano

5. CASTEL SISMONDO

La struttura imponente che oggi rimane, è il nucleo centrale del castello che prende il nome dal proprio costruttore e ideatore Sigismondo Pandolfo Malatesta. Recenti lavori hanno valorizzato ancor di più questo bellissimo edificio storico, e di notte, con tutte le luci rivolte su di esso, diventa uno spettacolo unico da ammirare e fotografare. Il castello del XV secondo, fino agli anni ’70 utilizzato come prigione della città, ospiterà a partire dalla primavera 2021 una parte del Museo Internazionale Federico Fellini.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-al-castel-sismondo le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---castel-sismondole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---castel-sismondole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---il-cinema-fulgor

6. PIAZZA TRE MARTIRI

La piazza principale della città, anche conosciuta come piazza del Sole per via di quest’ultimo rappresentato, in stile rinascimentale, sulla pavimentazione al centro della piazza. Il nome “Tre Martiri” lo si deve al fatto che durante la resistenza antinazista, tre giovani partigiani vennero giustiziati proprio in questa piazza. Inoltre, nella piazza sono presenti la statua bronzea di Giulio Cesare, la torre dell’orologio e il tempietto di Sant’Antonio. Originariamente Piazza Tre Martiri era il foro dell’antica città romana: al suo interno si incrociavano le due strade principali, Cardo e Decumano Massimo.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---piazza-tre-martiri

7. PIAZZA CAVOUR

Piazza Cavour, la più importante in epoca medievale, è circondata dagli edifici storici della città. Qui troviamo il nuovo e restaurato teatro Amintore Galli, chiamato inizialmente Teatro Nuovo, che dal 28 ottobre del 2018 ha riaperto il suo sipario. Sempre in piazza possiamo ammirare il palazzo dell’Arengo, dove, nel tardo medioevo, si riuniva il consiglio del Popolo Riminese, infatti, il palazzo e il simbolo della libertà e dell’affermata autorità del governo cittadino. Oggi il palazzo dell’arengo e l’adiacente Palazzo del podestà accolgono al loro interno il nuovo museo di arte contemporanea della città, il PART, pieno di opere donate dai collezionisti, galleristi e artisti a sostegno della comunità di San Patrignano.

Al centro di piazza Cavour insieme alla statua del Papa Paolo V c’è la “Popolare” fontana della Pigna, il luogo d’incontro dei Riminesi. Durante l’ora dell’aperitivo, infatti, l’adiacente Vecchia Pescheria (chiamata anche “Le Cantinette”, opera dell’architetto riminese Buonamici), diventa il fulcro della movida grazie ai tanti bar posti al suo interno.
In passato, sui banchi in marmo dell’antica pescheria, i commercianti esponevano e vendevano il pesce, soprattutto vongole e telline chiamate dai riminesi “le poveracce”, che ripulivano nelle quattro fontane a forma di delfino poste agli angoli della struttura, ora invece, la Vecchia Pescheria è diventata il centro della vita serale, un ritrovo per i giovani (ma non solo), soprattutto il giovedì/venerdì sera per via delle feste universitarie.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---la-vecchia-pescheriale-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---un-ciclista-in-piazza-cavourle-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---la-fontana-della-pigna

8. PARCO DEL MARE E BELVEDERE

Al numero 8 delle cose da vedere a Rimini c’è il nuovo e bellissimo lungomare di Marina Centro. Una bellissima pista ciclopedonale che offre la possibilità di potersi rilassare, passeggiando su una passerella in legno circondati dal mare e ampi spazi verdi. Lungo la passerella è presente anche una palestra all’aria aperta Technogym, dove poter praticare allenamento all’aperto.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---vista--del-parco-del-mare le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---vista--del-parco-del-mare le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---vista-aerea-del-parco-del-marele-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---uno-scorcio-del-parco-del-mare

9. ‘PALATA’ DEL PORTO

Proseguendo per il lungomare si arriva fino alla fine del porto per camminare lungo la “Palata”, uno dei luoghi fondamentali dell’identità riminese, da poco riqualificata insieme alla pavimentazione della banchina e del percorso pedonale sopraelevato. Arrivati qui poi, la tappa al Rock Island è d’obbligo, una palafitta sul mare dove vivere un’esperienza unica ammirando il tramonto e gustando degli ottimi aperitivi in compagnia degli amici!

La Palata è un posto magico per ogni riminese: non solo d’estate, dove pescatori da un lato siedono pacifici aspettando che l’amo abbocchi e surfisti dall’altro a sfidare le onde. D’inverno il suo fascino Felliniano riemerge con la nebbia. Un’atmosfera incredibile, come se fossimo dentro Amarcord.

Guardando verso monte, noterai un piccolo Faro Bianco: vai a fargli visita per scattare una bellissima foto ricordo. Se ti trovi a Rimini durante il periodo estivo, approfitta del servizio di traghetto adiacente al Faro, che al costo simbolico di 1,00 € permette a tutti i visitatori, con bici comprese, di poter attraversare la sponda del canale per arrivare senza alcun problema a San Giuliano Mare. (il servizio è attivo solo d’estate)

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---la-palata-del-portole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---palata-del-porto le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-lungo-la-palata-del-porto le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-al-portole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---il-porto-di-rimini le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---surfisti-al-porto-di-rimini

10. DARSENA DI RIMINI

Alla sinistra del porto, a San Giuliano Mare, troviamo l’incantevole Darsena di Rimini, uno dei porti turistici più belli e all’avanguardia del nostro bel paese. All’interno si trovano tantissimi servizi per le persone, dai bar ai ristoranti fino alle lavanderie e centri fitness. La Darsena è posta in una zona tranquillissima e rinomata della città, facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo. Un posto ideale per una passeggiata durante tutte le stagioni. I tramonti sono MAGICI.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta--da-darsena le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta--da-darsenale-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---darsena-di-rimini

11. GRAND HOTEL

Alla fine di Viale Principe Amedeo, facilmente percorribile sia a piedi che in bici grazie ai due percorsi distinti riservati ai pedoni o alle biciclette, troviamo Piazzale Fellini, che ospita al suo interno la fontana dei Quattro Cavalli, rimossa nel 1954 dopo l’abbattimento del Kursaal (il centro della mondanità, luogo dove il turismo Riminese ebbe inizio) e ripristinata nel suo spazio d’origine, dov’è tutt’ora, grazie alla tenacia di Umberto Bartolani. Poco più avanti troviamo invece il “Grand Hotel”, lo storico hotel di lusso, simbolo della Rimini della Belle Époque, inaugurato nel 1911 proprio di fianco al Kursaal. Il Grand Hotel ospita da sempre personaggi illustri ed al suo interno ha la Suite Fellini, la camera che il grande Maestro prenotava ogni volta che tornava nella sua città.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---uno-scorcio-della-suite-fellini-al-grand-hotel le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---il-grand-hotelle-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta--vista-aerea-del-grand-hotel-di-riminile-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta--piazzale-fellinile-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---la-fontana-dei-4-cavalli

12. PARCO DELLA CAVA

Il parco pubblico della città, noto anche come Parco Giovanni Paolo II, è collegato ad altri parchi grazie ad una continua pista ciclabile, che parte da via Euterpe e arriva fino a Piazzale Kennedy sul lungomare. All’interno si possono trovare tantissime specie animali, una ricca vegetazione, un lago artificiale e delle aree per bambini con tavoli e panchine per svolgere attività ricreative. Inoltre, tantissime altre attività, come ad esempio la corsa, si possono svolgere in completa tranquillità all’interno del parco.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---parco-della-cava

13. PARCO MARECCHIA

Il Parco Marecchia, o Parco XXV Aprile, è il grande polmone verde della città e si estende a partire dalla Piazza sull’Acqua del Ponte di Tiberio per circa 235 mila mq. Originariamente in questo luogo scorreva il fiume Ariminus, il fiume Marecchia appunto, che è stato poi deviato. Da questo grandissimo parco si può partire verso la pista ciclabile che costeggia il fiume Marecchia fino a Saiano.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---nel-parco-marecchiale-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---vista-aerea-del-parco-marecchia-e-del-ponte

14. CICLABILE DEL MARECCHIA

Dopo aver attraversato tutto il parco XXV Aprile, posto adiacente al ponte di Tiberio, si arriva facilmente alla bellissima ciclabile del Marecchia, il percorso più amato dai Bikers che collega il mare e la città Rimini all’entroterra romagnolo.
Percorrendo una delle due sponde adiacenti al fiume Marecchia, immersi nel pieno verde della natura, si potranno raggiungere senza fatica i bellissimi borghi posti sulle colline riminesi, che saranno argomento del nostro prossimo articolo.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-sulla-ciclabile-verso-santarcangelole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-a-mutonia-a-santarcangelole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---cicloturisti-lungo-la-ciclabile-di-verucchio

15. COLLE DI COVIGNANO

Appena fuori dalla città, salendo sul colle di Covignano, potrai godere di un panorama mozzafiato di tutta Rimini. Per i più golosi è possibile gustare un buonissimo piatto tipico della tradizione romagnola al ristorante la Chiacchiera ed ammirare il bellissimo panorama durante la pausa ristoro ( all’aperto solo durante la stagione estiva). In alternativa sempre sul Colle di Covignano c’è il Bar Ilde”, dove poter gustare una delle piadine più buone di tutta Rimini.

le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---covignano le-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---degustazione-a-covignanole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---relax-a-covignanole-15-cose-da-vedere-a-rimini-in-bicicletta---il-colle-di-covignano

Rimini ha tantissimi altri monumenti, come la Domus Del Chirurgo, la Porta Montanara, i Musei e tantissimo altro di cui parleremo in un altro articolo più avanti.

Se l’articolo ti è piaciuto o ti è stato utile scrivilo nei commenti e dai un’occhiata qui al nostro Tour esperienziale in e-Bike alla scoperta della città di Rimini.

0 commenti

Parla con noi